La Cattedrale di Palermo sorge a ridosso delle antiche mura punico – romane che chiudevano l’antica “Galka” il luogo del primo insediamento fenicio, la dove erano le catacombe dove si riunivano i primi cristiani.

Nulla è a noi pervenuto delle Cattedrali costruite nel V e nel VII secolo. Abbiamo alcuni reperti dell’antica moschea “Gami” (prima colonna a sinistra del portico meridionale che porta scolpita una pagina del Corano e forse il piano di calpestio rinvenuto all’interno nella zona detta del cleristorio), che gli arabi costruirono nel IX sec. modificando la preesistente Cattedrale.

La Cattedrale che oggi noi ammiriamo è il risultato dei grandi lavori di restauro, eseguiti secondo il progetto di Ferdinando Fuga e protrattisi dal 1781 al 1801, del Tempio costruito nel XII sec. per volere  dell’Arcivescovo normanno Gualtiero Offamilio.

La Cattedrale disegna nello spazio una Croce latina sormontata, nel punto in cui la navata centrale si incrocia con il transetto, da una cupola di disegno neoclassico.

fonte:  Cattedrale Palermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *