Brevissimo giro nel centro della mia città, Palermo.

Giornata piovosa in un 1° Maggio dentro le mura della città.

Partiamo da piazzale Ungheria, breve tratto di via Ruggero Settimo e poi ci ritroviamo a Piazza Giuseppe Verdi: al Teatro Massimo.

Il tempo della colazione nel Caffè del Teatro (una volta sede del Circolo della Stampa) per poi raggiungere Piazza San Domenico attraversando via Trabia.

Dalla piazza ci spostiamo all’interno del vecchio mercato della Vucciria: è un mercato spento, abbandonato, silenzioso …….. che tristezza per chi come noi lo ricorda vivo, pieno di gente, assordante  … già allora lì c’era davvero vucciria (dal siciliano: chiasso, confusione, vitalità).

Salendo le scale della Vucciria siamo nuovamente in via Roma: quasi nascosto rinveniamo il Teatro Biondo.

Proseguendo per via Roma la riconosciamo piena di fascino, con palazzi in stile che contrastano con la moderna sede de “La Rinascente” e con la opulenza della architettura del Palazzo delle Poste e Telegrafi.

Girando a sinistra dopo le Poste attraversiamo via Bara all’Olivella: negozi di souvenir e ristoranti che espongono, a beneficio dei turisti, i loro piatti tipici.

Siamo di nuovo a Piazza Verdi e dopo un centinaio di metri a Piazzale Ungheria: sempre sorvegliato dall’imponente grattacielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *