5 thoughts on “Le saracinesche/murales – Barcelona [2019]”

  1. Hola, por fin he descubierto la página web. Es lo que tiene no saber idiomas. De todas formas ya la he localizado y podré seguir tu trabajo. Un saludo.

  2. Non sono mai stata a Barcellona ma sono certa che anch’io come Lei mi lascerei catturare da questi murales .
    Amo la Street- Art e i murales in genere .Trovo siano un’interessante espressione artistica , nata per palesare proteste e malessere popolare ,ma sempre più spesso usata per riqualificare interi quartieri. Nello specifico questi murales sono un modo tutt’altro che banale per definire la natura del negozio e al tempo stesso rendere l’ambiente circostante più colorato e gioioso .

    1. Ciao, aboliamo immediatamente il Lei,
      concordo perfettamente con quanto scrivi sui murales.

      Per troppo tempo le nostre città (io vivo a Palermo) sono state imbrattate da estroversi artisti che volevano trasmettere un qualche messaggio difficilmente recepibile ….

      Adesso qualcosa è cambiato e tutti ne abbiamo guadagnato: sembra si sia (ri)svegliata una voglia di trasmettere un messaggio anche attraverso i murales, come questo nella mia città:

      https://www.flickr.com/photos/vater_fotografo/27209650599/in/photolist-MKGsd1-Hsqz9T-23DEZtU-byidSn

      Vado spesso a Barcelona per motivi familiari e la domenica mattina è un piacere scoprire i disegni delle saracinesche soprattutto in quei negozi e/o botteghe che hai visitato ed utilizzato.

      Grazie per la visita al mio sito e complimenti per il tuo photostream in Flickr.

      Bye

      Salvatore

      1. Grazie a te, Salvatore per la gentile risposta è il tuo apprezzamento alla mia pagina di Flickr. Sono una fotografa in “fasce ” ma uno dei progetti che mi sono data è quello di raccogliere più immagini possibili di questa splendida arte che è lo Street- Art ….quella che mi hai mostrato di Palermo , hai ragione e veramente grandiosa e penso non abbia bisogno di didascalie per essere capita …basta guardarla per capire cosa abbiamo perso e cosa dovremmo cercare di perseguire per rimettere le cose nel loro ordine …loro ne sono stati un esempio !
        Farò ancora visita alla tua pagina,
        trovo i tuoi lavori interessanti e didattici complimenti!
        Un grosso saluto

        Lorella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.